Video

Atletico Madrid, gli auguri che ricordano Di Stefano stella del Real

“Sopra atleti, ci sono i valori di atleti”

L’Atletico Madrid punta dritto al cuore per i suoi augiri di buon anno. Il video pubblicato sulla pagina ufficiale racconta la storia di un anziano che non ritrova la strada di casa. Avvistato da un tassista, l’anziano ritroverà la sua famiglia, ma durante il tragitto il tassista prova a consorlo e parlare con lui. Lo scudetto in bella vista del’Atletico scompare quando il tassista si accorge che l’anziano ricorda solo un giocatore: Di Stefano. I suoi occhi sorrindono e i ricordi si fanno nitidi. Così il tassista riconosce anche il valore della stella del Real, considerato uno dei migliori giocatori dal mondo.

“Il calcio che amiamo. Felici vacanze”

Chi era Alfredo Di Stéfano Laulhé?

Soprannominato Saeta Rubia (Freccia Bionda)o Don Alfredo, è unanimemente ritenuto tra i più grandi calciatori di tutti i tempi Occupa la 6ª posizione nella speciale classifica dei migliori calciatori del XX secolo  e la 4ª posizione nell’omonima lista stilata dall’IFFHS, qui dietro solamente a Pelè, Cruijff e Beckenbauer. Nel mese di novembre del 2003 venne insignito del titolo onorifico di Golden Player della Spagna come miglior giocatore spagnolo dell’ultimo mezzo secolo (1954-2003). Nel marzo del 2004, Pelé lo ha anche inserito nella FIFA 100, la lista dei 125 migliori calciatori viventi, redatta in occasione del Centenario della FIFA.

Meglio noto per i suoi successi con il Real Madrid, squadra di cui è considerato una bandiera, con 308 reti è stato per molti anni il miglior marcatore della storia fino all’arrivo di Raúl. Con il club ha inoltre largamente dominato in Liga e Coppa Campioni, vincendone cinque edizioni consecutive e andando a segno in tutte le finali, unico a riuscirci. Ha giocato con le nazionali di Argentina e Spagna, vincendo il Sudamericano 1947 e venendo convocato ai Mondiali del 1962 con gli iberici, senza giocare a causa di un infortunio.

Due volte Pallone d’oro (1957 e 1959) nonché unico calciatore a vincere il “Super Pallone d’oro” nel 1989,[rientra nel novero dei giocatori capaci di laurearsi capocannonieri in tre differenti paesi.

Ha perso il primato di miglior marcatore nella storia del Clásico per opera di Lionel Messi, ma con 18 realizzazioni rimane il madridista ad aver segnato più gol ai rivali blaugrana assieme a Cristiano Ronaldo.

 

Articoli Correlati

Potrebbe interessarti
Chiudi
Pulsante per tornare all'inizio