Motori

Nino Farina, 73 anni fa vinse il primo Gp di Monza

Oggi si ritorna a correre su quel circuito con la Ferrari di Sainz in pole

Nino Farina a bordo di un’Alfa Romeo 159 , il 3 Settembre del 1950 , ben 73 anni fa, vinse il primo campionato mondiale di Formula 1 della storia nel Gran Premio d’Italia a MonzaE proprio nel giorno in cui ricorre questo anniversario la Formula 1 oggi si ritroverà in pista a Monza. Sul circuito brianzolo oggi come allora sfileranno a colpi di gas i piloti delle monoposto. Ferrari, Red Bull, Aston Martin sono i nomi delle scuderie che puntano al podio di domenica. Tra i piloti uno su tutti è quello che maggiormente sogna di vincere il Gp di Monza, Max Verstappen. Anche se ieri il ferrarista Sainz  ha rovinato la giornata all’olandese strappando la pole position nel Gran Premio d’Italia a Verstappen. Lo spagnolo ha infatti tagliato il traguardo, portando via il miglior tempo al campione del mondo per appena 13 millesimi.

Chi era Nino Farina

Nato nel 1906 , Farina il pilota che correva fumando un sigaro cubano, era un uomo sui generis per cui tempi amante della vita e delle belle donne invece di seguire le orme di famiglia iniziò ben presto a coltivare la sua passione per le auto da corsa . Il suo Palmares è ricco di vittorie :

Campionato italiano assoluto di velocità (1937, 1938, 1939 e 1950)
Campionato italiano di Formula 2 (1952, 1953)
Mondiale di Formula 1 (1950)
Gran Premio del Belgio (1951)
GP di Germania (1953)
Gran Premio di Gran Bretagna (1950)
GP d’Italia (1950)
Gran Premio di Monaco (1948)
Gran Premio di Svizzera (1950)
1000 km di Buenos Aires (1954)
1000 km del Nürburgring (1953)
24 Ore di Spa (1953)

Gp di Monza: ecco il circuito

Quello di Monza è il terzo autodromo permanente più antico al mondo, dopo quello di Brooklands in Inghilterra e quello di Indianapolis negli Stati Uniti d’America. Monza è la sede storica del Gran Premio d’Italia di Formula 1. Il record assoluto del circuito è di 1’18″887 con una media di 264,362 km/h, la più alta di sempre della storia della Formula 1, stabilito da Lewis Hamilton su Mercedes nelle qualifiche del Gran Premio d’Italia 2020.

”Il tracciato di Monza – sottolineano gli esperti – è un circuito estremamente tecnico dove è fondamentale un ottimo setup meccanico e in cui l’abilità del pilota in frenata è determinante, dal momento che nei 5 793 metri del tracciato brianzolo si contano ben quattro lunghi rettilinei dove le vetture di Formula 1 superano abbondantemente i 350 km/h” Il circuito per la sua particolarità ” obbliga i fornitori di carburante e lubrificanti a sviluppare soluzioni apposite per la tappa” qui sono progettate soluzioni ” dedicate” per questo tracciato, unico nel suo genere.

 

Articoli Correlati

Potrebbe interessarti
Chiudi
Pulsante per tornare all'inizio