In EvidenzaMotori

Moto: Bagnaia, parto per vincere, non per arrivare secondo

Bagnaia anche per il 2023 punta a fare bene in sella alla sua moto

Pecco Bagnaia e la sua moto promettono risultati importanti anche per il 2023. Dopo la vittoria al Mondiale della MotoGp in sella alla Ducati il campione punta a bissare il successo. “E’ stato un lungo viaggio che ha dato i suoi frutti . E’ stato molto bello. Sono molto contento, da italiano, di avere portato al primo posto la Ducati”.

La nuova moto aspetta Bagnaia in Malesia

Intanto gli ingegneri del team Ducati lavorano a mettere a punto la moto che accompagnerà Pecco per il nuovo MotoGp. Moto che il pilota Campione del Mondo 2022 ha avuto già modo di saggiare. “ci sono un po’ di buone sensazioni e sensazioni contrastanti, le sensazioni le abbiamo trasferite agli ingegneri: vediamo un po’ cosa troveremo a febbraio in Malesia ma sono positivo”. Il nuovo anno porterà a Bagnaia anche un nuovo compagno di squadra,  il romagnolo, Enea Bastianini.
E’ un compagno di squadra  si cerca sempre di batterli tutti. Il fatto che sia italiano è un qualcosa che può aiutare a dare più motivazione. Sarà molto importante lavorare bene”.

A 25 anni Bagnaia ha riportato a distanza di 13 anni il titolo in Italia. Era dal 1972 che non accadeva una doppietta italiana iridata nella Classe regina del motociclismo. L’ultimo a trionfare in sella a una moto italiana fu il grande Giacomo Agostini, con la MV Agusta: allora la Classe era la 500 cc

 

Articoli Correlati

Pulsante per tornare all'inizio