Formula 1: Verstappen è campione del mondo

formula 1 verstappen del mondo 2022

Formula 1: Verstappen è campione del mondo

Max Verstappen , si laurea campione del mondo per la seconda volta di fila

L’olandese sfrutta la penalità di 5” a Leclerc per conquistare il titolo. Charles chiude 3° dietro a Perez. Una gara resa difficile dalle cattive condizioni meteo e accorciata, proprio a causa del maltempo.La bandiera rossa arriva dopo 3 giri e due ore d’interruzione. Dopo 28 dei 53 giri previsti, Verstappen precede la Ferrari di Charles Leclerc e l’altra Red Bull di Sergio Perez. Atro stop poi la Direzione Gara decide per la partenza nonostante le condizioni di maltempo e la pioggia che non da tregua. Piove sull’asfalto di Suzuka come aveva piovuto nelle prove libere di venerdi. Leclerc affianca Verstappen , ma l’olandese – girando all’esterno – segue una traiettoria più scorrevole  nella prime due curve, riuscendo a mantenere la testa della gara. Sainz perde invece la terza posizione a vantaggio di Perez ed è ko dopo poche curve.
Il ferrarista fa tutto da solo: esce di strada a causa dell’acquaplaning e provoca l’intervento della Safety Car ed in battuta la bandiera rossa al giro tre di cinquantatré in programma, tutti ai box. Vettel nella via di fuga all’esterno della prima curva per un contatto con la Alpine di Alonso. Inizia male l’ultima Suzuka del quattro volte iridato tedesco. Fermo anche Albon con la Williams.Dopo un primo tentativo di riprendere le operazioni cinquanta minuti dopo il via originale (dietro alla Safety Car e con obbligo di pneumatici “full wet”), si resta in attesa di un miglioramento delle condizioni meteo. Si riparte con due ore ed un quarto di ritardo.
Verstappen vince il GP e diventa la seconda volta campione del mondo grazie ai cinque secondi di penalizzazione che la Direzione Gara commina a Leclerc per aver ostacolato Perez . “Sono grato e voglio ringraziare chi lavora in pista, ma anche a tutto il team in febbrica”, ha commentato Verstappen che ha dedicato un pensiero anche alla Honda: “Ogni anno siamo migliorati grazie al lavoro insieme”. E sul bis iridato ha spiegato: “Credo che il primo titolo sia stato più emozionante, ma il secondo è più bello per le tante vittorie ed il titolo costruttori. E’ un’annata speciale, che voglio ricordare perché non ne capitano spesso così”.
Il Mondiale torna tra due settimane ad Austin.