CalcioIn Evidenza

Maradona sarebbe orgoglioso di questo Napoli

Champions, il Napoli travolge gli scozzesi. Vince anche l’Inter

Con la vittoria ieri sui Rangers per 3 a 0 il Napoli, allo stadio Maradona, mette a segno la dodicesima vittoria consecutiva tra campionato e Champions League. L’onda azzurra lascia di stucco il mondo del calcio italiano e anche quello delle coppe europee, un successo meritato quello dei ragazzi di Spalletti a punteggio pieno insieme al Bayern Monaco. Un Napoli affamato di gol e vittorie quello che da inizio stagione scende in campo con un solo imperativo: ”vincere”.

La statua di Maradona nello spogliatoio e le parole di Spalletti in ricordo di Diego

C’è anche una statua di Maradona nello spogliatoio a far compagnia ai calciatori del Napoli. E’ il Pibe de oro, l’uomo in più di questa stagione dagli esordi favolosi. A fine partita ieri mister Spalletti dopo aver analizzato la gara si è soffermato anche sul rapporto della sua squadra con Diego.

‘Maradona sarebbe orgoglioso di noi, ma Diego è sempre vicino alla squadra: abbiamo la sua statua nello spogliatoio, i ragazzi ascoltano canzoni che lo riguardano. Nel primo tempo di stasera c’è molto della sua qualità”.

Poker dell’Inter

Strappa la qualificazione anche l‘Inter di Simone Inzaghi a segno vanno Mkhitaryan, Dzeko e Lukaku. Soddisfatto a fine gara l’allenatore dei nerazzurri.

Siamo andati al di là delle aspettative qualificandoci con una partita d’anticipo, bisogna fare un grosso plauso a questi giocatori. Al momento del sorteggio c’era la speranza di passare il turno, sapevamo di essere capitati in un girone difficilissimo ma volevamo fare un girone alla grande – ha aggiunto -. Siamo cresciuti di partita in partita, il doppio confronto con il Barcellona ci ha dato grande autostima. Siamo contenti per noi, per la società e per questi tifosi. Giocando ogni tre giorni ho bisogno di tutto e sono rientri importantissimi”

Articoli Correlati

Pulsante per tornare all'inizio