In EvidenzaMotori

Johann Zarco oggi la sua prima vittoria al Moto Gp

Il Gran premio di Australia del Moto Gp lascia l’amaro in bocca a Bagnaia e Martin

Johann Zarco , pilota francese della Ducati nato a Cannes trentatre anni fa , centra oggi la sua prima vittoria in top class al Gran Premio d’Australia lasciando increduli in molti. Il francese , due volte campione del mondo della Moto2,  sale sul gradino più alto del podio nella gara annunciata come quella del duello tra Pecco Bagnaia e  Jorge Martin. Duello che finisce con Jorge Martin da primo a quinto dopo aver dominato la gara e Bagnaia secondo costretto a correre in ”difesa”. Alla fine a conquistare la vittoria , la prima della sua carriera in questa classe, il pilota che nessuno si aspettava Johann Zarco. Sul terzo gradino del podio dopo Bagnaia secondo è arrivato Di Giannantonio

Zarco: ” Meglio tardi che mai”

E’ commosso sul podio il pilota francese che a caldo ha così commentato la sua vittoria: ”Meglio tardi che mai, mi ha portato fortuna la gara lunga al sabato! È andata bene da subito. Si è consumata molto anche la media. Sono contento di essere riuscito a mettere tutto insieme. Ero sicuro che Bagnaia non avrebbe mollato il podio, quindi ho preferito stare con lui e controllare, per avere qualcosa in più per il finale. A cinque giri ho capito che avremmo preso Martin e allora ho superato Pecco e Di Giannantonio per sfruttare la possibilità di vincere. La dedico… non so. Al traguardo ho avvertito una gran calma dentro il casco, un senso di liberazione. Ringrazio Paolo Campinoti e il mio team. Non capivo perché non riuscivo a sfruttare la moto ma adesso tutti questi dubbi sono alle spalle”.

Primo podio in top class anche per il venticinquenne romano Fabio Di Giannantonio.Andavo forte ma Zarco aveva una trazione pazzesca. La mia miglior partenza della vita, credo. Dopo tutto è più facile. Ho cercato di rimanere costante e concentrato per tutta la gara.  Il primo podio nell premier class lo dedico prima di tutto alla mia famiglia e subito dopo alla mia squadra”.

 

Articoli Correlati

Potrebbe interessarti
Chiudi
Pulsante per tornare all'inizio