In EvidenzaVolley

Europei di pallavolo: l’Italia è in finale

I ragazzi di De Giorgi sabato 16 settembre incontreranno la Polonia

L’Italia, bella e vincente di Fefè De Giorgi, batte la Francia e conquista la finale di sabato sera a Roma contro la Polonia.  25 a 23 il punteggio finale della Nazionale maschile . Capitan Giannelli, Romanò, Lavia, Sbertoli, i trascinatori di questa nazionale che set dopo set è arrivata dritta in finale. ‘‘Sono contento  – dice Simone Giannelli- di essere arrivato in finale, contento di averlo fatto con un gran bel gioco, con un palazzetto pieno. Sono contento di farlo in Italia, avanti a tante persone, con l’obiettivo di vincere. Ora testa nello scatolone e poi prepariamo la finale. La Polonia ha una panchina lunghissima, potranno cambiare le carte in corsa. Dovremo stare sereni, giocare con calma, controllare ciò che possiamo controllare e guardare avanti. Ringrazio tutti quelli che entrano dalla panchina, oggi in particolare Sbertoli, il primo set lo ha vinto lui, ha fatto qualcosa di incredibile”.

Alla Polonia pensa l’altro pallavolista Yuri Romanò .”Sapevamo che sarebbe stata dura, la Francia è una squadra che difende e non fa cadere le palle facilmente, dovevamo fare la stessa cosa e lo abbiamo fatto molto bene, per questo abbiamo vinto. Sarà bello giocare contro la Polonia, squadra fortissima, ma avremo la spinta di questo palazzetto fantastico”.

La coralità porta l’Italia alla finale degli Europei

Una squadra unita fino in fondo da chi sta in campo a chi entra dalla panchina. Un gruppo coeso e senza prime donne quello che i tifosi hanno potuto apprezzare in questo cammino agli Europei.

Abbiamo vinto – commenta l’allenatore De Giorgitutti gli scambi lunghi, il problema con la Francia era mettersi al loro livello e non è facile, perchè loro tecnicamente lo fanno bene. Il nostro obiettivo era essere determinati ma mantenere la lucidità, una pazienza lucida, cattiva, per cercare di contrastare questo loro modo di giocare. Gli scambi lunghi li abbiamo vinti noi e loro sono andati in difficoltà. Non pretendiamo le partite perfette, ma oggi è stata una partita di continuità, di intensità, di cose fatte bene. Sabato si gioca per la medaglia d’oro, sarà durissima, la Polonia è la squadra col roster molto ampio, quello che succederà è che anche se metti in difficoltà due schiacciatori ne entrano altri altrettanto forti. Le finali vanno giocate, tutti vogliamo vincere. L’interpretazione che si darà durante la partita sarà determinante”.

 

 

Articoli Correlati

Pulsante per tornare all'inizio