Champions League: Ajax-Napoli 1-6, Inter-Barcellona 1-0

Champions League: Ajax Napoli esultanza gol Raspadori

Champions League: Ajax-Napoli 1-6, Inter-Barcellona 1-0

Oggi tocca a Milan e Juventus

È trionfo delle italiane nel terzo turno della fase a gironi di Champions. Grande vittoria del Napoli ad Amsterdam, si rialza l’Inter in casa. Brillano le squadre italiane impegnate nel turno del martedi della Champions. Lascia a bocca aperta la furia Napoli che con sei reti a uno stende l’Ajax, e a fine serata guida il girone con 9 punti. Vince l’Inter, dopo un brutto avvio di campionato, a San Siro contro il Barcellona grazie ad una rete di Calhanoglu.

I Gol

Ajax – Napoli
Ajax-Napoli 1-6 rete di Simeone all’81’
Ajax-Napoli 1-5 rete di Kvaratskhelia al 63′
Ajax-Napoli 1-4 rete di Raspadori al 47′
Ajax-Napoli 1-3 rete di Zielinski al 45′
Ajax-Napoli 1-2 rete di Di Lorenzo al 34′
Ajax-Napoli 1-1 rete di Raspadori al 18′
Ajax-Napoli 1-0 rete di Kudus al 9′

Inter – Barcellona

INTER-Barcellona 1-0 rete di Calhanoglu al 45’+2′

La furia azzurra

La furia azzurra del Napoli si abbatte sull’Ajax. Gli undici di Luciano Spalletti stravolgono gli olandesi allo Johan Cruijff Stadion, vincendo 6-1 e dominando in lungo e in largo. Primo nel girone a punteggio pieno, il Napoli mette l’ipoteca sul passaggio agli ottavi di finale. Dal primo minuto la squadra di Spalletti mostra grinta e decisionismo. L’Ajax risponde con aggressività trovando il gol dopo appena 8′ con Kudus. La risposta della squadra di Spalletti non si fa attendere. Al 17′ una discesa di Olivera, che serve con un traversone dalla parte opposta Raspadori, porta al gol del pareggio. L’Ajax è a corto di respiro fin da subito tanto che al 33′ arriva il gol del vantaggio degli azzurri, con Di Lorenzo che a centro area devia di testa un traversone di Kvaratskhelia da destra. C’è solo il Napoli per tutto il primo tempo, gli azzurri trovano il terzo gol al 44′ in contropiede. Anguissa lancia in un corridoio centrale Zielinski e il polacco si presenta davanti a Pasveer e lo batte con un tiro di sinistro. Spogliatoi e poi di nuovo Napoli . Ad un minuto, dal ritorno in campo, il Napoli trova il quarto gol. E ancora Anguissa a rubare il pallone a limiti dell’area di rigore avversaria. Il camerunense serve Raspadori il quale con una conclusione di destro batte ancora una volta il portiere avversario. Il quinto gol per la squadra di Mister Spalletti arriva al 17′ con Kvaratskhelia che scambia in area di rigore con Raspadori e insacca da breve distanza. Al 35′ Simeone, subentrato a Raspadori, riceve il pallone dentro l’area di rigore da Ndombele e va a rete per la sesta volta . L’Ajax, nel frattempo rimasto in dieci uomini per l’espulsione di Tadic per doppia ammonizione, barcolla fino alla fine.

“Calha” stende il Barça, l’Inter vince

E’ la notte magica di San Siro a dare un’iniezione di buon umore all’Inter. Un gol di Calhanoglu manda ko il Barcellona. Una vittoria che alza l’umore dell’Inter. L’Inter cerca la vittoria e lo fa capire già dai primi minuti. Il Barcellona fa il proprio gioco di lento possesso-palla, cercando di aprire varchi nella difesa nerazzurra. Da subito, però, i giocatori di Inzaghi trovano spazi in contropiede, con Calhanoglu che scalda i guantoni del tedesco Ter Stegen, con un gran destro dalla distanza. A pesare sulla partita è la scelta dell’arbitro sloveno Vincic, al Var, di non concedere un rigore su tocco di mano in area di Garcia. Ci pensa, poi, Calhanoglu che, dal limite, infila un destro che s’infila nell’angolino nonostante il gran tuffo di Ter Stegen. Alla ripresa da Dembelé, arrivano i pericoli maggiori: cross velenoso che Onana smanaccia male, Pedri è il più lesto e insacca a porta vuota, ma il Var salva l’Inter per un tocco di mano di Ansu Fati e annulla. Il Barça nel finale va avanti di corner e punizioni, creando qualche pericolo con Dumfries che sfiora l’autogol e un colpo di testa di Busquets. 8′ i minuti di recupero concessi da Vincic, con tutto San Siro che trema per un tocco di mano di Dumfries sul quale l’arbitro sloveno e il Var sorvolano.

Milan e Juventus in campo questa sera

Il mercoledi di coppe oggi invece riparte con Milan e Juventus . La terza giornata del Girone E della Champions League vedrà gli inglesi del Chelsea e il Milan, alle ore 21 sul terreno di Stamford Bridge, a Londra. Alla stessa ora il Girone H, ha in programma la sfida fra la Juventus e gli israeliani del Maccabi Haifa, sul terreno dello “Stadium”.

Chelsea-Milan

Sarà un Milan in emergenza in Inghilterra. I rossoneri affronteranno il Chelsea senza Maignan e Theo Hernandez, non ci saranno anche Calabria, Saelemaekers e Kjaer. Per i  primi due il rientro è previsto  nel 2023 (insieme ad altri due infortunati di lusso, Florenzi e Ibrahimovic). Per i Blues quella di questa sera potrebbe già essere l’ultima spiaggia. Un solo punto in classifica.
Classifica: Milan 4 punti; Dinamo Zagabria 3 punti; Salisburgo 2 punti e Chelsea 1 punto.

(Ore 21 su Amazon Prime Video)

Juventus-Maccabi Haifa

La sfida dello Juventus Stadium mette contro due squadre ancora ferme al palo nella proprio girone. Due partite, due sconfitte per entrambe. Juventus e Maccabi Haifa entrambe a zero punti. Se per la squadra israeliana il girone F (ci sono anche Psg e Benfica) è proibitivo, i bianconeri hanno il dovere di crederci ancora. Per la squadra mi mister Allegri serve dare continuità al 3-0 rifilato al Bologna in campionato.
Classifica: Psg e Benfica 6 punti; Juventus e Maccabi Haifa 0 punti.

(Ore 21 su Sky Sport, Sky Sport Uno e Sky Sport 4K e in streaming su Mediaset Infinity e Now Tv)