CalcioIn Evidenza

Buon compleanno Torino, 117 anni di passione

Il Torino spegne sulle sue 117 candeline

Il Torino festeggia 117 anni dalla Fondazione. Era il 3 Dicembre 1906 quando nella birreria Voigt in Via Pietro Micca, venne sancita un’alleanza con un gruppo di dissidenti della Juventus, guidati dallo svizzero Alfredo Dick. Dalla fusione tra l’FC Torinese ed il gruppo di dissidenti nacque il Football Club Torino, considerato da molti la più antica società calcistica d’Italia.

Torino una storia lunga più di un secolo

Quella del Torino è la storia di un club che ha attraversato il Novecento ed è arrivato nel nuovo millennio alternando stagioni da Campione d’Italia a stagioni da serie B. Del Torino non ” si può che dire bene” e, in effetti, nella storia del calcio è difficile provare antipatia per il Toro che può contare tra i suoi tifosi un grande giornalista come Gianni Minà. Simpatie per il Toro le aveva anche il ciclista Fausto Coppi.

 

Primo Presidente del Torino fu Hans Schoenbrod, ex giocatore. Da subito la squadra adottò come colori sociali il granata per distinguersi dall’altra squadra cittadina. Il primo scudetto arrivò nel campionato 1927/28 (dopo quello revocato nella stagione precedente). Ma il Torino calcio non è stato solo l’eterno rivale dell’altra squadra della città. All’ombra della Mole il Torino calcio è stato quello del Grande Torino di Capitan Valentino, e di quel maledetto 4 maggio 1949 della Tragedia di Superga. Il Torino è stato quello dei magnifici anni ’60 che, per ogni tifoso del Toro, volevano dire Gigi Meroni e Giorgio Ferrini. Il Torino è stato quello degli anni settanta, la squadra degli operai contro quella dei padroni, e poi il Torino del settimo scudetto quello del 1976, quello di Pulici, Claudio e Patrizio Sala, Zaccarelli, Graziani, Castellini e Salvadori. Gli anni d’oro, le sconfitte, la serie B e poi il ritorno tra le grandi.

 

Articoli Correlati

Pulsante per tornare all'inizio