CalcioIn Evidenza

Black Lives Matter, la Premier League dice ancora ”si”

I giocatori potranno inginocchiarsi prima delle partite

Il Black Lives Matter accompagenerà le squadre di calcio della Premier League anche per la stagione 2023/2024. Stagione che prende il via oggi con i campioni in carica del Manchester City che se la vedranno con il Burnley . Tra sabato e lunedì 14 Agosto invece scenderanno in campo tutte le altre squadre del campionato inglese.

Black Lives Matter:  le volontà della Premier

”L’obiettivo è di amplificare il messaggio che il razzismo non ha posto nel calcio o nella società”,  è questo il messaggio che la Premier League vuol lanciare, accogliendo la richiesta presentata dai capitani delle 20 società che compongono la divisione massima.  I calciatori però non si inginocchieranno in tutte le partite ma in quelle più particolari o significative. Quella di oggi è una delle date scelte per inginocchiarsi. Sarà cosi anche sabato, domenica e lunedì per l’esordio di tutte le squadre.

”Anche le vite dei neri contano” è questa la traduzione del termine Black Lives Matter . Movimento attivista internazionale, nato in seno alla comunità afroamericana per la lotta contro il razzismo. Dopo l’uccisione di George Floyd  nel mondo ha preso spazio il gesto dell’inginocchiarsi per sensibilizzare il mondo. Tra i gli sportivi i primi a compiere il gesto sono stati i giocatori della NBA, della MLS, la tennista Naomi Osaka, il pilota Lewis Hamilton.

 

 

Articoli Correlati

Potrebbe interessarti
Chiudi
Pulsante per tornare all'inizio