CalcioIn Evidenza

Berardi, Bonaventura e Frattesi l’Italia che vince

Spalletti: “Il gruppo sta venendo su bene”

Bonaventura, Berardi con una doppietta  e Frattesi regalano sorrisi all’Italia. Allontanando anche un pò dalla Nazionale l’aria pesante dopo quanto successo due giorni fa a Coverciano.  Battuta Malta ora la testa e all’Inghilterra .

Berardi, Bonaventura  e Frattesi : i gol e la Nazionale

Il primo dei tre che ha fatto sorridere Luciano Spalletti nella partita di ieri è stato Giacomo Bonaventura tornato a 34 anni in Nazionale per lui contro Malta è stato il suo primo gol in azzurro. ”E’ una grande emozione, fare gol con la maglia azzurra è speciale. Oggi contro una squadra un po’ chiusa era fondamentale sbloccare la partita. Sono strafelice”.

Nella serata della vittoria e delle ”prime volte ” è stata una ” prima volta” anche per Domenico Berardi che con la maglia della Nazionale non aveva mai realizzato una doppietta  dopo il primo gol con un gran sinistro a giro, ha segnato anche di destro, confermando di saper calciare bene con entrambi i piedi: “Sono contento per i due gol e per la prestazione della squadra”. Martedì tornerà nello stadio in cui si è laureato campione d’Europa: “Sarà emozionante, ho dei bellissimi ricordi a Wembley. Faremo la nostra partita cercando di vincere”.

Davide Frattesi che esordì in Nazionale nel giugno 2022 di gol in Nazionale nè ha segnati già 4 in 8 presenze.

Spalletti: ” Sotto l’aspetto del ritmo e del calcio dinamico dobbiamo fare qualcosa di più”

Seconda vittoria in tre partite per Luciano Spalletti che in testa per ora ha un solo obiettivo portare l’Italia alla qualificazione  ”Queste partite – ha detto il ct azzurro-  servono per vedere se siamo bravi nello stretto, se riusciamo ad essere quell’Italia qualitativa che dobbiamo diventare in poco tempo. E abbiamo fatto un po’ di fatica. Abbiamo avuto sempre l’attenzione giusta per non subire le ripartenze, siamo stati bravi e non abbiamo concesso un tiro in porta, ma sotto l’aspetto del ritmo e del calcio dinamico dobbiamo fare qualcosa di più”.

 

 

 

Articoli Correlati

Pulsante per tornare all'inizio