In EvidenzaMotori

Australia : duello Martin – Bagnaia

I due piloti si daranno filo da torcere anche domani in gara

Il duello tra Jorge Martin e Pecco Bagnaia nel Moto Gp di Australia è scoppiato ben prima di scendere in pista. Sono giorni che Martin punzecchia il campione del mondo uscente Bagnaia.

A causa del tempo il Gran Premio d’Australia previsto per domenica 22 ottobre alle 5, è stato anticipato a domani alle 6.10 ora italiana.  La Sprint Race è stata programmata per le 5 di domenica 22 Ottobre

Le parole di Martin

”Sono pronto per vincere rispetto allo scorso anno, quando non ero a posto. Buttarsi a terra – ha detto Martin – non serve a nulla. Io mi sento bene in tutte le condizioni meteo, sono forte e devo semplicemente rilassarmi ed essere consapevole della mia velocità, devo semplicemente restare calmo e pensare a finire la gara. Storicamente non sono dati negativi quelli raccolti negli ultimi weekend. Spero di recuperare il distacco da Pecco per arrivare a Valencia con la possibilità di lottare per il titolo mondiale, siamo aperti a quello che arriverà. Domenica dopo la caduta, non è stata una serata facile. Avevo la testa piena di pensieri. Però sono felice di essere di nuovo in pista, così posso concentrarmi su una nuova gara”.

Le parole di Bagnaia

“La vittoria in Indonesia – ha  detto Pecco Bagnaia- è stata fantastica, ho attraversato un periodo difficile, ma riuscire a tornare a vincere con una rimonta così, partendo dalla tredicesima posizione è stato bellissimo. Sono molto soddisfatto del feeling ritrovato con la moto, rispetto al passato c’è stato un bel passo avanti, mi ha dato una bella spinta per il resto della stagione. Phillip Island è un tracciato particolare ma questa pista mi piace, è una delle piste che mi piace di più’.

E sul duello tra i due è intervenuto nei giorni scorsi anche  Paolo Ciabatti, direttore sportivo Ducati. Sono due piloti ufficiali, hanno entrambi il massimo supporto da Ducati, le loro moto sono identiche e hanno esattamente lo stesso tipo di pacchetto tecnico, quindi si stanno giocando il titolo con le stesse possibilità. Ci sarà chi non ci crede, ma non importa, vinca il migliore”.

 

Articoli Correlati

Pulsante per tornare all'inizio