CalcioIn Evidenza

24 luglio 1923: 100 anni di presidenza Agnelli alla Juve

Juventus dalle grandi vittorie alle penalizzazioni

 

Il 24 luglio 1923 Edoardo Agnelli diventava Presidente della Juve: il primo, della famiglia Agnelli, a legare il suo nome ai colori bianconeri. Da quel 24 luglio 1923 ne sono successe tante. Vittorie, coppe, scudetti, campionati, grandi calciatori, seri B, e anni da dimenticare come l’ultima stagione caratterizzata dallo scandalo plusvalenze. Una storia lunga un secolo

 

La famiglia Agnelli e la Juve un secolo d’amore

”La famiglia Agnelli e la Juve un secolo d’amore” è il titolo dello speciale che la società bianconera ha voluto dedicare a questo 23 luglio 2023 . ”Edoardo, poi Gianni, l’Avvocato, Umberto, il Dottore, e infine Andrea. Sono i nomi di coloro che hanno guidato la Juventus in prima persona, come Presidenti, ma il legame fra il Club e la famiglia non si è mai spezzato. Ed è, anche oggi, fortissimo. Quante cose accadono, in un Secolo: cambia letteralmente il mondo. Se pensiamo alla storia, e ovviamente anche alla nostra, in questi 100 anni, vengono davvero le vertigini: si susseguono generazioni, la vita delle persone si modifica di continuo, la società è sempre diversa, in evoluzione.

Praticamente niente, di quello che esisteva 100 anni fa, è rimasto uguale. Anche la Juventus è in continua evoluzione: da Fidanzata d’Italia a Signora, da club italiano a brand mondiale, all’interno di un universo, quello del calcio, che anche lui non è mai uguale a sé stesso. E’ bello, però, pensare che c’è qualcosa che, in questi decenni non è cambiato: magari si è rinforzato, si è alimentato, è cresciuto, ma non è cambiato. Parliamo dell’amore di un popolo verso i suoi colori.

Quell’amore che ti fa stare unito, sempre, nei mari calmi e nelle tempeste, nelle vittorie e nei momenti meno facili, nei trionfi e nelle fasi in cui, tutti insieme, si lavora per tornare al nostro posto. Il primo. Quell’amore, che il popolo della Juve, la grande famiglia della Juve, ci tributa ogni giorno con una forza che non si può discutere, e che è lo stesso che da 100 anni guida i passi della famiglia Agnelli in bianconero”

 

Articoli Correlati

Pulsante per tornare all'inizio