CalcioIn Evidenza

19 luglio 1966 la Corea del Nord batte l’Italia

57 anni fa la storica sconfitta ai Mondiali d’Inghilterra

Ci sono vittorie come sconfitte che entrano inevitabilmente nella storia, una di queste risale al 19 luglio 1966 ai Mondiali d’ Inghilterra quando l‘Italia fu sconfitta dalla Corea del Nord.

19 luglio 1966: la disfatta di Ridolini

Il 19 luglio 1966 per molti che ancora lo ricordano viene ricordato negli almacchi sportivi come il giorno della disfatta di Ridolini.   La nazionale italiana allenata da Edmondo Fabbri inizia quel Mondiale vincendo contro il  Cile.  Perde, invece, la partita successiva contro l’ Unione Sovietica del portiere Jascin. Perde a sorpresa la terza partita quella contro la Corea del Nord ,  etichettata all’epoca dai giornali come la squadra di Ridolini. Ridolini era un comico del cinema muto dei primi anni del 900. L’eroe di quella partita fu  Pak Doo Ik, che al 42 conclude con un gol un’azione , partita dopo un pallone perso da Gianni Rivera. Increduli gli azzurri rimasti in dieci per un infortunio. Al rientro in Italia all’areoporto di Genova ad accogliere l’Italia tifosi che lanciano  pomodori e uova marce.

 

I mondiali d’Inghilterra

Quella del 1966 fu l’ottava edizione del Campionato mondiale di calcio FIFA 1966 all’epoca Coppa del Mondo Jules Rimet.  A vincerli furono i padroni di casa dell’Inghilterra anche se passarono alla storia per una serie di episodi come la vittoria della Corea del Nord sugli azzurri, e i gol di Eusebio anche se in quel mese per il mondo come cantò anni dopo Antonello Venditti la Regina d’Inghilterra fu Pelè.

 

Articoli Correlati

Potrebbe interessarti
Chiudi
Pulsante per tornare all'inizio