Calcio

Serie B: Nell’8 giornata la Reggina batte il Cosenza

Oggi in campo alle 16,15 Sudtirol-Benevento e Como-Perugia

L’8 giornata di serie B del campionato di calcio oggi vedrà scendere in campo Sudtirol-Benevento e Como-Perugia. Con gli stregoni e il Perugia in cerca di vittoria. Intanto però, apertasi venerdi sera con il pareggio senza reti tra Genoa e Cagliari , a segnare l’8 giornata di serie B è ancora una volta il successo della Reggina che non ferma la sua corsa così come il Bari che non concede sconti al Venezia. Torna alla vittoria il Frosinone, La Ternana  schiacchia il Palermo: 3-0. Il Brescia non va oltre l’1-1 contro il Cittadella. Il Modena  batte l’Ascoli al Del Duca. Senza reti l’incontro tra Pisa e Parma.

Reggina-Cosenza 3-0

La  Reggina di Pippo Inzaghi vince al Granillo il derby di Calabria. In uno stadio che è una bolgia festosa di canti e colori dove i tifosi padroni di casa sono l’uomo che fa la differenza gli amaranto compiono l’impresa. A scaldare i cuori  ci pensa Rivas che al 9’, si sistema il pallone sul piede e batte Matosevic. La ripresa si apre con il raddoppio di Menez, che di sinistro fulmina il portiere. Poi tocca a Pierozzi che con uno stop di petto mette il sigillo sulla partita. Scrivendo il  The end. Negli ultimi minuti il Cosenza resta in 10 per l’espulsione di Martino.Con la vittoria di sabato la Reggina ritorna in testa alla classifica a quota 18 punti : 8 partite, 6 vittorie, 17 gol fatti e solo 3 subiti.

Frosinone-Spal 2-0

L’incontro tra Frosinone-Spal non da particolari sussulti almeno nel primo tempo.  Poi arriva il primo gol di Giuseppe Caso alla ripresa entra in area e con una traiettoria perfetta con un destro a giro sblocca la patita. La Spal ci prova con Valzania ma il gol non arriva. Allo scadere arriva il raddoppio del Frosinone . Arena butta giù Mulattieri al limite dell’area e viene espulso. Del calcio di punizione si incarica  Mazzitelli che approfittando di una barriera molto aperta e chiude l’incontro all’87’. Frosinone sale a 15, la Spal resta ferma a 9.

Venezia-Bari 1-2

Un primo tempo di buone occasioni per entrambe le squadre . Ma al rientro dagli spogliatoi la musica cambia decisamete. E’ Antenucci in area a battere Joronen e trovare il vantaggio. Il Venezia resta in partita, con Joronen che prova a fare miracoli. Al 70’ arriva l’1-1 firmato Ceccaroni di testa su calcio d’angolo di Cuisance. Cheddira negli ultimi minuti, diventa una furia, corre verso l’area e Joronen lo atterra: è rigore. Cheddira va dal dischetto e non sbaglia: ottavo gol stagionale.

Ternana-Palermo 3-0

I ragazzi Lucarelli  cercano le occasioni da gol fin dai primi minuti. Al 2’ Capuano va vicinissimo al vantaggio con un bel colpo di testa. Quattro minuti dopo Coulibaly spreca una grande occasione. Al 22’  Palumbo servito da Partipilo prova a centrare sul secondo palo ma finisce fuori di pochissimo. I rosanero rispondono con Saric al 29’, ma Elia non trova il pallone. E’ di Partipilo la rete al 57’ su cross perfetto di Palumbo, l’attaccante in rovesciata fa impazzire i tifosi e porta in vantaggio la Ternana. Dopo un pò arriva Palumbo per il 2-0  con un gran tiro dalla distanza. La terza rete arriva in pieno recupero con Raul Moro. Per la Ternana è la quarta vittoria consecutiva, per i rosaneroil  terzo k.o. di fila.

Ascoli-Modena 1-2

Inizio gara lento allo stadio Del Duca. Il primo gol arriva al 26’ è Dionisi a firmare la rete del vantaggio.  Gli undici di Tesser partono meglio nella ripresa, al 55’ trovano la rete del pareggio con Falcinelli.  Al 74’ Bellusci rimedia il secondo giallo e lascia i suoi in dieci. L’Ascoli soffre e il Modena all’89’ con Diaw trova il gol della vitoria.

Pisa-Parma 0-0

Tra un tiro e l’altro l’incontro tra Pisa e Parma procede senza particolari sussulti. Le reti non arrivano per nessuna delle due squadre. Nemmeno alla ripresa la gara si sblocca Valenti e Inglese provano a impensierire ancora Nicolas ma il risultato non cambia. Touré ha una grande occasione al 67’, supera Chichizola ma Valenti fa un gran recupero sulla linea. Ansaldi ci prova all’88’ da fuori, ancora Nicolas con un’altra super parata mantiene la gara sullo 0-0.

Brescia-Cittadella 1-1

La prima occasione dei padroni di casa è il vantaggio di Ayé di testa dopo una punizione precisa di Galazzi. Al 38’ il Cittadella prova a reagire con Carriero ma Lezzerini si fa trovare pronto. Gli ospiti non sbagliano al 69’ con un gran gol di Antonucci: l’attaccante controlla sulla respinta di Adorni e fa partire un sinistro imparabile che si insacca alle spalle di Lezzerini.

Articoli Correlati

Pulsante per tornare all'inizio