CalcioIn Evidenza

Roberto Mancini si dimette, Spalletti è la prima scelta


Roberto Mancini, CT della Nazionale Italiana, ha sorpreso tutti con una decisione inattesa: abbandonare il suo ruolo alla guida degli Azzurri. La notizia ha colpito il mondo del calcio, tante le speculazioni in queste ultime ore sui motivi che potrebbero averlo spinto a questa scelta e sulle possibili future avventure del tecnico.

La notte inaspettata delle dimissioni

Nelle prime ore del giorno, tra le email di Gabriele Gravina, presidente della FIGC, è apparsa una pec proveniente dal Mancio da Mykonos. La mail annunciava le sue dimissioni, un gesto che ha lasciato Gravina e tutto il panorama calcistico senza parole. Solo la sera prima, i due avevano avuto una conversazione riguardo ad alcune questioni, ma mai era stata menzionata una tale decisione.

Tutto ciò avviene mentre si avvicinano incontri cruciali contro Macedonia e Ucraina, importanti per la strada verso l’Europeo. Inoltre, entro pochi giorni, dovranno essere fatte le pre-convocazioni per gli azzurrabili all’estero, e poco dopo anche per gli altri.

Mancini parla al popolo del web

In seguito alla notizia che ha sconvolto il panorama calcistico, Mancini ha preso la parola su Instagram. Ha ribadito che le dimissioni sono state una sua decisione personale, ringraziando tutti e sottolineando quanto sia stato un onore essere alla guida della Nazionale.

Tuttavia, è interessante notare come, poco tempo fa, dopo una sconfitta con la Spagna, Mancini avesse assicurato di voler continuare nel suo ruolo. Aveva persino accettato il ruolo di Supervisore dell’Under 20 e 21, dimostrando il suo impegno per il futuro del calcio italiano.

Cosa ha portato alle dimissioni?

Da fonti vicine a Mancini, si mormora di un certo malcontento riguardo al trattamento di alcuni membri del suo staff. La nomina di Gigi Buffon a capodelegazione, una decisione imposta dall’alto, potrebbe essere stata il punto di rottura. Tutto ciò, sommato alla sconfitta con la Macedonia, potrebbe aver messo in moto una serie di eventi culminati con le dimissioni.

Ma ci potrebbero essere anche altre ragioni: voci non confermate parlano di un offerta vantaggiosa da parte della Nazionale dell’Arabia Saudita. Alcune fonti suggeriscono che l’accordo con la squadra saudita sia già in fase avanzata, se non già concluso.

Il futuro dell’Italia e Mancini

Con la partenza di Mancini, l’Italia si trova in una posizione delicata. Tuttavia, voci insistono che Luciano Spalletti, attualmente legato al Napoli, potrebbe essere la prima scelta. La FIGC, infatti, potrebbe lavorare per liberare Spalletti dai suoi impegni con il club partenopeo.

Mentre il mondo del calcio si domanda cosa porterà il futuro, una cosa è certa: Mancini ha lasciato un segno indelebile nella storia del calcio italiano e sarà interessante vedere quale sarà il suo prossimo passo.

Articoli Correlati

Potrebbe interessarti
Chiudi
Pulsante per tornare all'inizio