CalcioIn Evidenza

Quando i numeri 1 fanno Gol. I portieri col vizio del gol

Alberto Brignoli, Rogerio Ceni, Marco Amelia: i portieri col vizio del gol

La storia del calcio è piena di portieri che oltre ad essere bravi tra i pali sono dei bomber niente male. Dai calci piazzati, ai rigori ai colpi di testa. Le teche sono piene di episodi entrati nella storia del calcio fatta di curiosità, aneddoti ed episodi da ricordare.

Chi è il portiere che ha fatto più gol?

Rogerio Ceni con 131 reti segnate è il portiere che ha segnato più di tutti. Per lui a segno con 69 rigori 61 e punizioni e un goal su azione. Un mito che da decenni è in cima a questa particolare classifica a seguire il paraguaiano  José Luis Chilavert. Nonostante siano diversi i portieri che hanno segnato nella storia del calcio in Italia non ci sono molti numero 1 col vizio del gol.

I portieri italiani col vizio del gol

Il numero 1 italiano ad aver segnato più gol è Lucidio Sentimenti,  noto come Sentimenti IV, che, con il Modena,la  Juventus e la Lazio, ha realizzato ben 5 gol, tutte su rigore, tra il 1940 e il 1959.  E’ stata poi la volta di Antonio Rigamonti che tra il 1967 e il 1986 ha segnato 3 reti dal dischetto con la maglia del Como.

Il primo  italiano tra gli estremi difensori  del calcio moderno a segnare fu Michelangelo Rampulla in rete al 92′ con la maglia della Cremonese nel derby a Bergamo contro l’Atalanta della stagione ’91-92.

Fece storia nel 2001 il gol di Massimo Taibi  su azione in Reggina-Udinese. Marco Amelia invece è stato il primo portiere italiano in gol in una competizione europea. Amelia allora estremo difensore del Livorno, impegnato a Belgrado contro il Partizan, in una mischia in area di rigore trovò di testa il gol del pari.

Alberto Brignoli : il portiere del primo gol del Benevento in serie A

Alberto Brignoli, classe 1991 oggi portiere del Panathīnaïkos fu il primo calciatore del Benevento ad andare a segno nell’anno degli stregoni in serie A. Alberto Brignoli al 5′ di recupero, segnò di testa contro il Milan. Brignoli in maglia verde in mischia su punizione centrò l’angolo lontano, contro il Milan ridotto alle corde, in 10 contro 11, dall’espulsione di Romagnoli. Alberto Brignoli nel dicembre del 2017 mise ko il futuro campione del mondo Gianluigi Donnarumma

 

 

 

Articoli Correlati

Potrebbe interessarti
Chiudi
Pulsante per tornare all'inizio