CalcioIn Evidenza

Napoli da 10 e lode. Frena la Lazio, avanti il Milan

L’Atalanta insegue il Napoli. Il Milan prima soffre poi segna

Napoli 26, Atalanta 24, Milan 23 è racchiusa in questi numeri la classifica di serie A dopo gli appuntamenti in campo di ieri. In attesa delle partite di stasera che vedranno impegnate alle 18.30  Roma-Sampdoria al Ferraris e Lecce e Fiorentina alle 20.45.  ”Ho buone sensazioni, abbiamo dimostrato grandissima mentalità”. Sono queste le prime parole di Luciano Spalletti all’uscita dal campo dopo Napoli -Bologna al Mardona. Il 3-2 al Bologna carica gli azzurri. ”Abbiamo- commenta l’allenatore- dimostrato una grandissima mentalità perché ci siamo comportati allo stesso modo per tutta la partita, cercando di riprendere la palla con forza. Queste sono gare fondamentali da portare a casa ed è stata una bellissima partita sotto tanti aspetti. Ho buone sensazioni, la squadra sta giocando un gran calcio e li vedo molto partecipi tutti. Vogliamo migliorare sempre e creare nuove soluzioni nello sviluppo delle azioni. In allenamento vedo interesse e coinvolgimento con ognuno che cerca di fare il massimo per giocare con il compagno”. Soddisfatto dei suoi ragazzi in campo anche il tecnico del Milan Stefano Pioli ”Dentro questa partita c’erano tante motivazioni: innanzitutto la terza vittoria di fila in campionato che non ci era mai riuscita, poi il voler migliorare il ruolino di marcia del 2022 e la voglia di sfruttare una settimana piena – ha spiegato il tecnico rossonero che porta a casa la vittoria sul Verona per per due reti a una-. Giocando così tanto si fa solo recupero, ora avremo più tempo. Ma comunque ci aspettano 7 partite in 20 giorni, tra campionato e Champions. E’ stata la vittoria giusta nel momento giusto, ci farà lavorare bene”. La vittoria fuori casa da fiducia ai campioni d’Italia uscenti.

Lo sfogo di Sarri

Lo 0 a 0 tra Lazio e Udinese allo stadio Olimpico fa sbottare il tecnico dei biancocelesti. L’ex allenatore del Napoli, Maurizio Sarri, ora sulla panchina della Lazio è un fiume in piena dopo il pareggio in casa contro l’Udinese. ”Non so cosa vuole fare il nostro presidente, ma se il terreno è questo deve prendere un altro allenatore, io non ci so giocare su questi terreni qui – le parole di Sarri – Sennò andremo noi a giocare da un’altra parte. Non sono nervoso, è una constatazione. Io faccio giocare le squadre con 700 passaggi a partita, se il terreno è questo devono pensare ad altri. Cercare d’uscire con palla rasoterra veloce oggi era come innescare una bomba. Impossibile!”

L’Inter batte la Salernitana. L’Atalanta seconda in classifica. Pari tra Spezia e Cremonese

La squadra di Simone Inzaghi batte quella di Davide Nicola. Al 13esimo minuto sblocca il match Lautaro Martinez con una conclusione dal limite dell’area. Nella ripresa, al minuto 58, arriva il raddoppio nerazzurro grazie alla giocata di Nicolò Barella. Secondo posto in classifica per l’Atalanta che con la vittoria di sabato sul Sassuolo per 2 a 1 ritorna a fare grandi sogni. Finisce a reti pari 2 a 2 la partita tra Spezia-Cremonese

 

 

Articoli Correlati

Pulsante per tornare all'inizio