Calcio

Juventus penalizzata di dieci punti

Prosciolti invece Nedved e gli altri sei ex consiglieri senza delega

 

Il giorno dopo è quello ancora più amaro per la Juventus, penalizzata ieri di dieci punti. Amarezza forte tra i tifosi e tra chi ora guarda alla classifica che vede i bianconeri, sconfitti ieri ad Empoli ,  settimi in classifica e fuori dalla zona Champions League.

 La decisione della Federazione Italiana Giuoco Calcio sulla Juventus

Chiamata dal Collegio di Garanzia dello Sport a rinnovare la sua valutazione sulla sanzione da irrogare a carico della Juventus per il cosiddetto ‘caso plusvalenze’, la Corte Federale d’Appello, presieduta da Ida Raiola, ha sanzionato il club bianconero con dieci punti di penalizzazione in classifica da scontare nella corrente stagione sportiva. La Corte ha altresì prosciolto dalle incolpazioni ascritte i sigg.ri Pavel Nedved, Paolo Garimberti, Assia Grazioli Venier, Caitlin Mary Hughes, Daniela Marilungo, Francesco Roncaglio ed Enrico Vellano. A termine della partita di ieri sera il tecnico bianconero ha detto: ”Sia chiaro che in campo abbiamo fatto 69 punti”. 

Mourinho: “La penalizzazione della Juventus compromette la validità del campionato”

Ieri al termine della partita con la Salernitana l’allenatore della Roma ha così commentato la vicenda Juve ”Questo per me è uno scherzo, sapere questa cosa con due partite ancora da giocare per noi, per tutti, anche per la Juve. Se mi avessero detto questo prima di Monza, prima di Bologna il nostro approccio sarebbe stato diverso. Sapendo che la Juve prendeva punti e che la nostra migliore situazione sarebbe stata puntare tutto sull’Europa League abbiamo deciso di fare così. Per Max Allegri e per i giocatori mi spiace, perché hanno vinto i punti sul campo. Campionato falsato? Secondo me sì ma non voglio parlare più di questo. Preferisco dire che mi spiace per i professionisti che lavorano come me e che pagano perché magari dirigenti e società hanno sbagliato”.

 

 

Articoli Correlati

Pulsante per tornare all'inizio