CalcioIn Evidenza

Iker Casillas: un talento che non tramonta mai

Il 12 settembre 1999 l’esordio con la squadra con cui vinse di più

Qualche giorno fa Iker Casillas anche se solo per una partita amichevole tra vecchie glorie del calcio è tornato tra i pali lasciando il pubblico a bocca aperta. Il campione del mondo delle Furie Rosse ai Mondiali del 2010 ha lasciato il calcio giocato tre anni fa dopo una carriera di successi e un infarto.

Il 12 Settembre 1999 Iker Casillas diventa un giocatore del Real Madrid

24 anni fa il portiere considerato come il nostro Gianluigi Buffon tra i più bravi al mondo debuttò tra i pali del Real Madrid restando in questa squadra dal 1999 fino al 2015. Casillas debuttò nel 1999 ma è nel Real  che ha mosso i suoi primi passi all’età di  9 anni. Con i Blancos il portiere ha vinto tutto ciò che c’era da vincere. Cinque campionati spagnoli, due Coppe del Re, quattro Supercoppe spagnole, tre UEFA Champions League, due Supercoppe UEFA, due Coppe Intercontinentali e una Coppa del mondo per club FIFA. Con il Porto, squadra in cui ha giocato negli ultimi anni della sua carriera, ha vinto, invece, due campionati portoghesi, una Coppa del Portogallo ed una Supercoppa portoghese.

Con la Nazionale  ha partecipato a cinque campionati d’Europa (2000, 2004, 2008, 2012 e 2016) , quattro campionati del mondo (2002, 2006, 2010 e 2014) ,due Confederations Cup (2009 e 2013), vincendo da capitano gli europei 2008 e 2012 e il mondiale 2010.

Resta nella storia il bacio che diede appena divenuto campione del mondo l’11 luglio 2010 alla giornalista di Telecinco allora sua fidanzata Sara Carbonero

 

Articoli Correlati

Pulsante per tornare all'inizio