Calcio

Europa League: le italiane brillano a metà

In Conference League vince la Fiorentina

Un pareggio, una sconfitta, una vittoria. Si riassume cosi il giovedi di Europa e Conference League delle squadre italiane, Lazio, Roma e Fiorentina, impegnate in questo turno di coppe.

Sturm Graz-Lazio 0-0

La Lazio di mister  Maurizio Sarri non va oltre lo 0 a 0 contro gli austriaci dello Sturm Graz. Un pareggio che non soddisfa i biancocelesti che salgono, in classifica,  a quota 4 punti, a pari merito proprio con gli austriaci, a meno due dal Feyenoord primo a quota 6, ultimo il Midtiylland a quota 3. Per la qualificazione a cui punta la Lazio  sarà importante vincere giovedì prossimo all’Olimpico contro lo Sturm per non perdere punti dal primo posto.

Roma- Betis Siviglia 1-2

Cade in casa la Roma beffata dal Betis Siviglia e costretta a fare i conti anche con  l’espulsione di Zaniolo nel recupero.
Gli undici di José Mourinho passano in vantaggio su calcio di rigore, con Paulo Dybala, ma la felicità si smorza col pareggio dal Betis Siviglia . Felicità che diventa delusione quando sul finale gli spagnoli  vanno in rete e vincono 2-1. Con la vittoria di giovedì in Europa Lague il Betis sale a quota 9 punti, a punteggio pieno, con i giallorossi terzi a quota 3, un punto dietro il Ludogorets secondo a quota 4, ultimi i finlandesi dell’HJK. Alla Roma , toccherà ora  fare risultato per non vedere compromessa la qualificazione

Hearts-Fiorentina 0-3

I Viola di mister  Vincenzo Italiano, impegnati in Conference League, vincono per 3-0 sul campo degli scozzesi dell’Hearts Ad andare in rete nel primo tempo  Rolando Mandragora e Christian Kouamé. Nel secondo tempo a mettere la parola fine è  Luka Jovic. La Fiorentina conquista così tre punti preziosi  e va a quota 4 punti al secondo posto dietro all’Istanbul Baseksehir a quota 7, terzi gli scozzesi a quota 3 punti, ultimo il Riga con 2 punti.

Articoli Correlati

Pulsante per tornare all'inizio