Altri SportIn Evidenza

Irma Testa oro ai Campionati Europei di Boxe

”Butterfly” vola ancora in alto

Un match dominato, per riconfermare il titolo già vinto in Spagna nel 2019. E’ stata questa la finale, nella categoria dei 57 kg, in cui Irma Testa ha
conquistato di nuovo l’oro dei campionati europei, contro una rivale dall’ottima tecnica come la bulgara Svetlana Staneva ma che nulla ha potuto fare per venire a capo della superiorità della boxeur che è stata la prima italiana a conquistare una medaglia in un’Olimpiade, nello specifico il bronzo di Tokyo. Premesso che in Giappone non tutti la videro sconfitta dalla filippina Nesthy Petecio nella semifinale dei Giochi, e infatti il verdetto a favore dell’asiatica non fu unanime, rimane il fatto che in campo continentale ‘Butterfly’ non ha rivali e adesso non le rimane che salire ‘di grado’ quando riproverà l’emozione dei Giochi, tra meno di due anni a Parigi.

La sfida di Mediterranean Center di Buvda

Nella sfida decisiva sul ring del Mediterranean Center di Buvda, Irma ha costantemente mantenuto l’iniziativa nelle prime due riprese, con alcune combinazioni che hanno letteralmente stordito la rivale. A quel punto Staneva, mai capace di replicare, non ha trovato di meglio da fare che ‘legare’ l’azzurra, a parte un paio di colpi, peraltro finiti fuori misura.

“Nelle prime due riprese mi sentivo una bomba”

Ha poi detto Irma nel dopo-incontro, e sul ring si è visto chiaramente. A quel punto la fighter campana ha capito di avere in pugno l’incontro, e quindi l’oro, e nel terzo round si è limitata ad amministrare la situazione

“Sapevo di aver vinto e allora ho allentato la presa, rilassandomi un pò ”

Così questi Europei del 2022 in Montenegro per l’Italia si sono conclusi in bellezza, e un bottino di 5 medaglie: l’oro di Irma Testa, l’argento di Roberta Bonatti (nella finale di oggi dei 48 kg ha perso contro la 37enne bulgara Asenova) e i bronzi di Giordana Sorrentino, Olena Savchuk e Melissa Gemini.

Le parole del Presidente della Federboxe

Come dire che la boxe azzurra è sempre più rosa, come sottolinea il presidente della federboxe Flavio D’Ambrosi:

”Ancora una volta l’Italia pugilistica femminile dimostra di essere altamente competitiva. La Nazionale ha conseguito un eccellente risultato, che testimonia la bontà del nuovo percorso delle squadre azzurre avviato dall’inizio del mio mandato. I numerosi podi internazionali conquistati sono la conferma che il pugilato italiano è tornato ai livelli che merita”.

Articoli Correlati

Pulsante per tornare all'inizio