Altri SportIn Evidenza

19 giugno 2020 : il terribile incidente di Alex Zanardi

Prima la Formula 1 poi la Cart poi l’handbike

Il 19 giugno del 2020 Alex Zanardi rimase gravemente ferito in un incidente su una handbike. Il campione perse il controllo del mezzo e finì contro un camion sulla Statale 146. Per un mese l’ex pilota di Formula 1 resterà in coma farmacologico e sarà sottoposto a diversi interventi di chirurgia. A casa il pilota ritornerà solo nel dicembre dell’anno dopo.

Zanardi pilota e campione paraolimpico

Jordan, Minardi, Lotus, Williams in Formula 1 da pilota Zanardi ha corso con le case automobilistiche più importanti di quegli anni. Prima di avvicinarsi negli anni 2000 definitivamente al mondo delle Cart. Il 15 settembre del 2001 Zanardi nel corso di una gara di questo sport a Lausitzring perse improvvisamente il controllo della vettura  che ” dopo un testacoda,  – come riportano le cronache del tempo- si intraversò lungo la pista, mentre sulla stessa linea sopraggiungevano ad alta velocità Patrick Carpentier e Alex Tagliani. Il primo riuscì a evitare lo scontro, il secondo no e l’impatto fu violentissimo: la vettura di Tagliani colpì perpendicolarmente la vettura del pilota bolognese all’altezza del muso, dove erano alloggiate le gambe, spezzando in due la Reynard Honda. Zanardi apparve subito in condizioni disperate: lo schianto aveva provocato, di fatto, l’istantanea amputazione di entrambi gli arti inferiori e il pilota rischiò di morire dissanguato”.

Con tenacia il pilota ritornò ad una vita nuova abbracciando di nuovo lo sport. Nell’estate del 2012 partecipa alla XIV edizione dei Giochi paralimpici estivi di Londra. Qui conquista l’oro nella gara contro il tempo svoltasi sul circuito di Brands Hatch. Ancora oro nella prova su strada e medaglia d’argento, nella staffetta a squadre mista. Vince ancora una medaglia a Rio nel 2016

Articoli Correlati

Pulsante per tornare all'inizio